PATENTI DI GUIDA- EFFETTI DELLA SOSTITUZIONE DELLA PATENTE SULLA CARTA TACHIGRAFA

5948722-camion-in-autostradaCon una circolare del 17 ottobre 2013, il Ministero dell’Interno ha affermato che in tutti i casi di sostituzione della patente di guida (per unificazione con la cqc, furto, smarrimento,
deterioramento, ecc..), il conducente non deve chiedere la modifica della sua carta tachigrafica quando la nuova patente riporti anche il numero della patente sostituita; per cui gli agenti addetti al controllo che rilevino questa fattispecie, non devono applicare sanzioni.

Questo chiarimento giunge dopo che il Ministero dei Trasporti, con un file avvisi del 7 agosto 2013, aveva dichiarato che sulle patenti emesse a qualunque titolo a partire dal 25
luglio 2013, sarebbe risultato (campo 12) il numero della precedente patente ed il codice 71; ciò proprio per non costringere il conducente a richiedere una carta tachigrafica con il
numero della nuova patente, con indubbio risparmio di tempi (per la richiesta della carta) e di costi (domanda, diritto CCIAA, foto, ecc..).

Ora anche il Ministero dell’Interno ha preso atto di questa semplificazione, ritenendola in grado di preservare l’esigenza di tracciabilità formale ed il collegamento tra la patente di
guida e la carta tachigrafica fino al successivo rinnovo di quest’ultima, garantendo la possibilità di controllo da parte degli organi di Polizia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi