SISTRI: AVVIO IL 3 MARZO 2014

SISTRIL’avvio del SISTRI al 3 marzo 2014:

soggetti obbligati e procedure operative

Il SISTRI è il sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti volto a sostituire, in particolare relativamente ai rifiuti speciali pericolosi, il tradizionale sistema di registrazione e movimentazione cartaceo costituito da registri di carico e scarico, formulari di identificazione e trasporto e comunicazione annuale (MUD).

Il sistema prevede che tutti i soggetti coinvolti nella filiera dei rifiuti speciali pericolosi, dalla produzione alla destinazione finale, comunichino telematicamente i dati relativi ai rifiuti prodotti, detenuti, commercializzati, raccolti, trasportati, smaltiti o sottoposti a trattamento, monitorando in particolare la tracciabilità delle movimentazioni mediante dispositivi di tracciamento satellitare GPS dei percorsi effettuati.

Normativa

Nella Gazzetta Ufficiale n. 255 del 30 ottobre 2013 è stata pubblicata la Legge n. 125 di conversione con modifiche del Decreto Legge n. 101 del 31 agosto 2013 dal titolo “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni” che, all’art. 11, prevede la “semplificazione e razionalizzazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti “, il SISTRI.

Soggetti obbligati

Dopo un lungo periodo di incertezza, la normativa recente ha apportato una profonda revisione del SISTRI imponendo l’obbligo di aderire soltanto per:

  • gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

  • gli enti e le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale,

  • gli enti e le imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori.

I produttori, i gestori e gli intermediari dei rifiuti diversi da quelli suddetti possono aderire al SISTRI su base volontaria.

Operatività

Gli enti e imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti pericolosi, inclusi i nuovi produttori, sono obbligati ad operare già a dallo scorso 1° ottobre 2013.

A partire dal prossimo lunedì 3 marzo 2014 l’obbligo ad operare le movimentazioni tramite il SISTRI scatta anche per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi.

Per ulteriori informazioni contattare i nostri uffici New Sevart 0371407216 sig. Alessandro Carminati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi