PRINCIPALI PROVVEDIMENTI ADOTTATI CON DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 1° MARZO


PRINCIPALI PROVVEDIMENTI ADOTTATI CON DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 1° MARZO 2020 RIGUARDO ALLE MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA CORONAVIRUS VALIDI FINO A DOMENICA 08 MARZO 2020.

1. NELLE REGIONI LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA, VENETO E NELLE PROVINCE DI SAVONA E PESARO E URBINO

- SCUOLE: Sospensione dei servizi educativi per l’infanzia (nidi e micronidi, sezioni primavera, spazi gioco, centri per bambini e famiglie, servizi educativi in contesto domiciliare) e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, ad esclusione dei corsi per i medici in formazione specialistica e dei corsi di formazione specifica in medicina generale nonché delle attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza.

- ATTIVITÀ COMMERCIALI: apertura condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori.

- LOCALI PUBBLICI: svolgimento delle attività di ristorazione, bar e pub a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

- MANIFESTAZIONI ED EVENTI: sospensione di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.

- LUOGHI DI CULTO: l’apertura è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

2. NELLE PROVINCE DI LODI, BERGAMO, PIACENZA E CREMONA

- SUPERMERCATI E MERCATI: chiusura nelle giornate di sabato e domenica delle medie e grandi strutture di vendita e degli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, ad esclusione delle farmacie, delle parafarmacie e dei punti vendita di generi alimentari.

3. NELLA REGIONE LOMBARDIA E NELLA PROVINCIA DI PIACENZA

- SPORT E ALTRO: sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali - fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei Livelli essenziali di assistenza - centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

QUI


34 visualizzazioni
Partner
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
LAUS UNION DATI Srl - 26900 LODI Via Lago Maggiore, 2 - Partita IVA 09718410153 – C.C.I.A.A. 1312444 - Normativa privacy