Europa e giovani imprenditori


CASARTIGIANI ha preso parte ieri all’audizione organizzata dalla Commissione III del CNEL “Politiche UE e Cooperazione Internazionale” rivolta alle Rappresentanze giovanili delle Parti Sociali, su temi relativi al futuro dell’Europa. “Serve un Europa protagonista nella politica e nell’economia comunitaria e internazionale. Dobbiamo passare dal meccanico coordinamento di politiche basato su regole a un governo unitario della politica economica, che possa operare scelte e sfide man mano che si presentano”. Questo il messaggio lanciato da Mauro Sangalli, Segretario di CASARTIGIANI Lombardia, intervenuto ai lavori della Commissione in rappresentanza dei Giovani imprenditori di CASARTIGIANI La vera sfida sarà quella di rivedere il sistema di governance europeo promuovendo un’Europa più inclusiva che risponda concretamente ai bisogni dei cittadini e delle imprese iniziando da un ruolo più ampio della Commissione e del Parlamento europeo e dal superamento, finalmente, della regola dell’unanimità verso il principio del voto a maggioranza qualificata. E’ necessaria poi, ha aggiunto Sangalli, una risposta europea comune ai molteplici rischi cui le nostre società e anche le imprese sono sempre più esposte. Le micro, piccole e medie imprese europee hanno bisogno di un contesto più favorevole, di leggi pensate per le loro necessità e per le loro potenzialità; in altre parole che trovi effettiva applicazione il principio dello Small Business Act, un concetto da tempo annunciato ma mai completamente recepito.

Post correlati