FAI CREDITO RILANCIO e CREDITO FUTURO


3 MILIONI E 600 MILA EURO DALLE CAMERE DI COMMERCIO PER IL SOSTEGNO AL CREDITO DELLE IMPRESE.


Apertura dei termini per la presentazione domande il 18 e il 25 maggio prossimi


Prendono il via due nuovi bandi finanziati dal sistema camerale lombardo e gestiti da Unioncamere Lombardia per prevenire le crisi di liquidità e favorire l’accesso al credito delle Micro, Piccole e Medie lombarde (MPMI). I bandi sono rivolti alle imprese delle provincie di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Monza Brianza, Pavia e Varese con declinazioni diverse su base territoriale:

· Il bando FAI CREDITO RILANCIO mette a disposizione delle imprese di Brescia, Pavia e Varese 2.950.000 euro per l’abbattimento dei tassi su finanziamenti per liquidità e investimenti su contratti stipulati dal 1° gennaio 2022 con un minimo di finanziamento agevolabile di 10.000 euro e un massimo di 150.000 euro, erogando un contributo massimo di 10.000 euro per azienda (più altri 1.000 euro se le garanzie sono erogate tramite confidi);

· Il bando CREDITO FUTURO stanzia 735.000 euro per le imprese delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Monza Brianza per abbattere i tassi di interesse applicati a finanziamenti di istituti di credito e Confidi per operazioni di investimento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali a uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali con contratti stipulati dal prossimo 25 maggio 2022 con un minimo di finanziamento agevolabile di 10.000 euro e un massimo di 150.000 euro, erogando un contributo massimo di 10.000 euro per azienda (più altri 1.000 euro per garanzie erogate dai confidi).

Sostegno alla liquidità e risorse fresche per fare investimenti: sono questi gli obiettivi di questi bandi per contributi alle imprese. - ha dichiarato il Presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico AuricchioCon gli incrementi nei costi di produzione, materie prime, energia e bollette le imprese chiedono sostegno per la liquidità ed è per questo che abbiamo risposto con strumenti concreti già da adesso.”

Per informazioni e per la presentazione della domanda potete contattare gli uffici di ARTFIDI LOMBARDIA 0373 207227

Post correlati