Fase 2, riaprono bar, pizzerie, ristoranti e gelaterie con il servizio da asporto


Da lunedì 4 maggio è consentita ai sensi del Dpcm 26 aprile 2020 la vendita di cibo e bevande da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e delle attività artigianali quali, a titolo esemplificativo, bar, pub, ristoranti, rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio, paninoteche, yogurterie, piadinerie, nel rispetto della normativa vigente in tema di sicurezza sanitaria, con particolare riferimento alle misure di sanificazione dei locali, dispositivi di protezione individuale per i lavoratori e distanziamento interpersonale previste dal Dpcm 26 aprile 2020 e relativi allegati.

I clienti devono indossare i dispositivi di protezione delle vie aeree ed entrano uno alla volta e devono permanere all’interno dei locali per il tempo strettamente necessario al pagamento e ritiro della merce. È vietata ogni forma di consumo sul posto. I prodotti devono essere consegnati chiusi in confezioni da asporto.


IMPORTANTE


- mettere a disposizione igienizzante a chi entra o vicino all'ingresso o vicino al banco / cassa;


- esporre dei cartelli all'interno e all'esterno dei locali con le indicazioni relative al distanziamento e le indicazioni per l'accesso;


- precisare che una volta ritirato il cibo non può essere consumato all'esterno del locale per evitare assembramento.

33 visualizzazioni