I negozi aperti in zona rossa, ecco l'elenco.


Di seguito l'elenco delle attività, riportate nell'allegato 23 , che vendono beni essenziali e di prima necessità e quindi possono restare aperte.

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)

  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati

  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati, ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione

  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari

  • Commercio al dettaglio di macchine e attrezzature e prodotti per agricoltura e giardinaggio

  • Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici

  • Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio

  • Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati

  • Commercio al dettaglio di biancheria personale

  • Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati

  • Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori

  • Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)

  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti

  • Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati

  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia

  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento

  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini

  • Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali

  • Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati

  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono

  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Bar e ristoranti

In zona rossa è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze. Dalle 5 alle 22 è consentita la vendita con asporto di cibi e bevande, come segue: dalle 5 alle 18 senza restrizioni; dalle 18. alle 22, è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina o commercio al dettaglio di bevande. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti ivi alloggiati.


Per il settore dell'artigianato non ci sono variazioni rispetto alle precedenti indicazioni, per cui, tali attività, possono restare aperte. Es. laboratori di mobili, vetrai, corniciai ecc.


Parrucchieri e barbieri

Rispetto a quanto accaduto a novembre in zona rossa sono chiusi parrucchieri e barbieri.



10 visualizzazioni