Positivo il Decreto Mite sui prezzi, necessario superare stretta sulle cessioni per i bonus edilizi


Il decreto prezzi per gli interventi rientranti nel superbonus 110% e per gli altri bonus casa rappresenta un importante passo avanti per contenere la lievitazione dei costi e conferire maggiore trasparenza al meccanismo dei bonus edilizi a tutela dei cittadini e delle imprese virtuose.


CASARTIGIANI ribadisce tuttavia la necessità di risolvere la questione della stretta sulle cessioni introdotta dall’art. 28 del Decreto Sostegni ter per restituire al mercato delle costruzioni lo slancio e l’operatività dei mesi trascorsi. La Confederazione, intervenuta nei giorni scorsi al Senato, ha sottolineato l’urgenza che si intervenga con un decreto correttivo per risolvere rapidamente le difficoltà generate dalle restrizioni sullo sconto in fattura e sulla cessione del credito che di fatto stanno bloccando interi settori produttivi del Paese, dall’edilizia alla installazione impianti con evidenti ripercussioni sulla ripresa economica in atto. Limitare ad una sola volta la possibilità di cedere i crediti per le operazioni ammesse ai bonus costituisce un tentativo di risolvere il problema delle frodi in maniera indiscriminata e senza tenere conto della stragrande maggioranza delle imprese che operano correttamente e nel pieno rispetto delle regole. Come rimarcato più volte da CASARTIGIANI, si tratta inoltre di una misura che si aggiunge a ripetuti interventi legislativi e che sta determinando forte incertezza normativa, e conseguente confusione da parte degli operatori e cittadini, con pesanti ripercussioni sull’effetto positivo dei bonus edilizi, sulla ripresa economica, e sul processo di riqualificazione del patrimonio immobiliare.