REVISIONE CODICI ATECO DELLE ATTIVITA' CHE POSSONO LAVORARE


ll Consiglio dei Ministri si è riunito martedì 24 marzo 2020 ed ha approvato un nuovo decreto, pubblicato ieri, 25 marzo n. 19. Il decreto prevede che, al fine di contenere e contrastare i rischi sanitari e il diffondersi del contagio, possano essere adottate, su specifiche parti del territorio nazionale o sulla totalità di esso, per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al termine dello stato di emergenza, fissato al 31 luglio 2020 dalla delibera assunta dal Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, una o più tra le misure previste dal decreto stesso.


L’applicazione delle misure potrà essere modulata in aumento ovvero in diminuzione secondo l’andamento epidemiologico del predetto virus, una o più tra le misure previste dal decreto stesso, secondo criteri di adeguatezza specifica e principi di proporzionalità al rischio effettivamente presente.


Inoltre il MISE ha approvato a sua volta sempre ieri un decreto con la revisione della tabella delle attività che possono lavorare.


DOCUMENTO COMPLETO DM MISE QUI

DECRETO LEGGE 25 MARZO QUI

663 visualizzazioni