RISCOSSIONE, NUOVA SOSPENSIONE PER LE CARTELLE


Lo stop alla riscossione è esteso al 30 giugno prossimo. Alla medesima data è altresì prolungata l’inibitoria alle verifiche effettuate dalle Pubbliche amministrazioni, ai sensi dell’articolo 48-bis del Dpr 602/1973, per pagamenti superiori a 5.000 euro. Il nuovo Decreto Sostegni bis (Dl 73/2021) si limita a un intervento minimo in materia di riscossione coattiva, senza occuparsi delle modalità di ripresa delle operazioni di recupero e dei pagamenti all’Agente della Riscossione. Ulteriore effetto della estensione della moratoria è il divieto di notificare cartelle di pagamento nonché di avviare nuove azioni esecutive o di adottare nuove misure cautelari. Ne consegue che l’Agente della Riscossione non potrà iniziare operazioni di pignoramento né iscrivere fermi amministrativi di veicoli o ipoteche.

32 visualizzazioni