ROTTAMAZIONE-TER E SALDO E STRALCIO, LE NOVITÀ DOPO IL DECRETO “SOSTEGNI-TER”


In sede di conversione del Decreto “Sostegni-ter”, è stata introdotta una nuova modifica per i termini del versamento delle somme dovute ai fini della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio”. In particolare la scadenza di versamento delle predette somme è stata più volte oggetto di differimenti. Ora il versamento delle rate scadute nel 2020 e 2021 è di seguito introdotto:


• al 30.4.2022 per le rate scadute nel 2020;

• al 31.7.2022 per le rate scadute nel 2021.

È inoltre stabilito al 30/11/2022 il termine riferito alle rate in scadenza nel 2022. Il versamento, se integralmente effettuato entro i predetti termini, “è considerato tempestivo” e non determina l’inefficacia delle definizioni. A seguito delle nuove disposizioni “sono estinte le procedure esecutive eventualmente avviate per effetto dell’inutile decorso del termine” previgente (09/12/2021) e non è rimborsabile quanto eventualmente già versato entro il 26/01/2022.

Va evidenziato che anche al nuovo termine è applicabile la “tolleranza” di 5 giorni di cui ex art.3, comma 14-bis, DL n. 119/2018 e pertanto è considerato valido. Il pagamento entro le predetta scadenza non comporta l’imputazione di interessi tardivi.

Per informazioni: Elisabetta Bracchi | 0371 407209|