AUMENTO SANZIONI PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI LAVORO- LEGGE DI BILANCIO 2019


Per contrastare il fenomeno del lavoro nero e per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, il comma 445 dell’art. 1 della legge di bilancio 2019 – Legge n.145/2018- ha previsto un inasprimento delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro. Vi sarà quindi un aumento generalizzato delle sanzioni per i datori di lavoro, più nello specifico, la Legge di Bilancio 2019 ha apportato aumenti di sanzioni pari a:

1. del 20 per cento per quanto riguarda gli importi dovuti per la violazione delle disposizioni relative al lavoro nero, per condotte interpositorie), per violazioni degli obblighi amministrativi connessi alle procedure di distacco transnazionale , e per la violazione degli obblighi in materia di durata massima dell’orario di lavoro, riposo settimanale, ferie e riposo giornaliero.

2. del 10 per cento per quanto riguarda gli importi dovuti per la violazione delle disposizioni della sicurezza lavoro, sanzionate in via amministrativa o penale;

3. del 20 per cento per quanto riguarda gli importi dovuti per la violazione delle altre disposizioni in materia di lavoro e legislazione sociale, individuate con decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Le maggiorazioni sono raddoppiate ove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per


8 visualizzazioni